Chi siamo

I bambini sono solo il 10% della popolazione di oggi…. ma sono il 100% della popolazione del futuro!

Scuola Steiner Waldorf
Aurora

Il nostro obiettivo è quello di favorire la crescita e il sano sviluppo dell’individuo affinché crescano esseri umani liberi, consapevoli dei propri talenti e del proprio posto nel mondo, con capacità di pensiero critico e autonomo, in grado di promuovere un rinnovato rapporto sociale.

La nostra realtà educativa

Il progetto pedagogico della Scuola Steiner Waldorf Aurora di Cittadella, accompagna il bambino dal Nido fino alla Scuola Secondaria di I° grado. Le attività culturali, i laboratori pomeridiani e i centri estivi vengono organizzati in collaborazione con il Comune di Cittadella e il CRUT (Centro Risorse Università-Territorio).


Micronido:

Il Micronido “La Culla di Aurora” è autorizzato dalla Regione Veneto
(autorizzazione 431 del 4/6/2014 – D.MICR. SO 328/00)


Scuola dell’Infanzia:

La Scuola dell’Infanzia è Paritaria.
( codice ministeriale PD1A080001 )


Scuola Primaria:

La Scuola Primaria è iscritta all’Albo Regionale delle Scuole Non Paritarie ( codice meccanografico: PD1E026028 )


Scuola Secondaria di I° Grado:

La Scuola Secondaria di I° grado è iscritta all’Albo Regionale delle Scuole Non Paritarie ( codice meccanografico: PD1MQZ500O)


Equipe di sostegno:

La Scuola Aurora si avvale del lavoro di un’equipe di sostegno che si dedica ai Bisogni Educativi Speciali dei bambini con necessità di sostegno o accompagnamento pedagogico dedicato.


Servizio mensa:

Ogni giorno vengono preparati dai nostri cuochi dei pasti freschi con materie prime di origine biologica.


Centri estivi:

Nei mesi di giugno, luglio e agosto organizziamo dei centri estivi con laboratori artistici e manuali per bambini dai 3 ai 12 anni.


Corsi pomeridiani per bambini:

La Scuola Aurora, in collaborazione con il CRUT e il Comune di Cittadella, organizza e promuove nel territorio delle attività pomeridiane dedicate ai bambini dai 4 ai 14 anni: circo, teatro, orticoltura, arte, corsi di cucina in inglese ecc…


Formazione e cultura:

La Scuola Aurora organizza dei corsi riconosciuti dall’URS VENETO per la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti, oltre a conferenze, seminari artistici e manuali, gruppi di studio e di approfondimento su varie tematiche.

Breve storia…

La Scuola Steiner Waldorf Aurora nasce nel 1990 grazie all’iniziativa di un gruppo di amici attivi nel campo dell’alimentazione e della medicina naturale che incontrano la pedagogia Waldorf e decidono di approfondirne i fondamenti scientifico-spirituali con conferenze, corsi artistici e incontri tematici.

In seguito questi genitori si associano e fondano una Libera Scuola Waldorf per dare la possibilità ai propri figli di vivere un’esperienza scolastica basata sulle indicazioni Pedagogiche di R.Steiner. Il primo gruppo giochi era ospitato presso i locali dell’Associazione Culturale Gramigna, a Galliera Veneta.

L’interesse e le richieste dei genitori aumentano e i locali a disposizione non sono più sufficienti; si rende necessario quindi spostare la sede e si trova l’intesa con il Comune di Cittadella per l’utilizzo dell’antica Villa Negri di Via Casaretta, che in parte restaurata, ospita tutt’ora la scuola. Il contesto della Villa, con la sua architettura palladiana e l’ampio giardino offrono una cornice splendida, in perfetta armonia con il contesto pedagogico che si è realizzato.

Nel corso degli anni la Scuola Aurora è cresciuta offrendo, ad oggi, tre sezioni di scuola materna e un ciclo completo di scuola primaria e secondaria di primo grado. Attualmente la nostra realtà ospita circa 250 alunni. Nel 2009 è stato aperto, poco distante dalla sede principale, una struttura di Micronido, per dare accoglienza anche ai bambini più piccoli.

Scuole Steiner Waldorf nel mondo

La maggior parte delle Scuole Waldorf sorse dopo la morte di Rudolf Steiner, avvenuta nel 1925. Dal 1933 in poi le scuole Waldorf tedesche furono esposte agli attacchi dello stato nazionalsocialista che vedeva in esse una limitazione al proprio dispotismo totalitario. Una dopo l’altra esse furono costrette a chiudere; il movimento allora crebbe al di fuori dei confini tedeschi, talvolta con la collaborazione attiva di insegnanti emigrati dalla Germania.
Durante la seconda guerra mondiale anche le scuole Waldorf in Olanda e in Norvegia subirono la stessa sorte. Gli anni dell’immediato dopoguerra mostrarono che, nonostante le persecuzioni subite, il movimento pedagogico era rimasto ben vivo. Esso riprese a diffondersi assai più velocemente di prima, tanto che nel 1974 erano attive più di cento scuole Waldorf. Dopo il crollo del muro di Berlino e del blocco comunista molte nuove scuole sorsero anche nell’Europa dell’Est e nelle zone asiatiche dell’ex-URSS.

Negli ultimi dieci anni si assiste ad una rapida espansione di realtà scolastiche che adottano la pedagogia Steiner-Waldorf in tutti i continenti e in tutte le culture del mondo. A differenza di altre iniziative educative a livello globale che cercano di esportare modelli culturali occidentali, questa pedagogia si dimostra davvero universale, capace di essere rielaborata e applicata con successo nel rispetto di qualsiasi contesto sociale e religioso.

Esistono iniziative Waldorf nei posti più disagiati della terra: nelle favelas delle grandi città sudamericane e nelle townships del Sudafrica, in terre dilaniate da guerre civili o interetniche come Sierra Leone, Uganda, Israele, Libano, in aree destabilizzate da disordini politici come Colombia e Cecenia. Sempre più numerose sono le scuole Steiner-Waldorf in paesi di religioni e impostazioni politiche diverse: in Egitto, India, Cina, Nepal, Thailandia, Corea…solo per menzionarne alcune.
Oggi le scuole dell’infanzia Steiner-Waldorf nel mondo sono milleseicento e le scuole più di mille, con una popolazione scolastica che supera il milione di allievi.

Questo rapido aumento, del 500% in un ventennio, è sorprendente, se si pensa agli ostacoli di ogni genere che occorre superare per realizzare scuole di questo tipo e alle difficoltà che gli insegnanti incontrano per potersi qualificare in una metodologia del tutto particolare.

Per sostenere la diffusione della pedagogia Steiner-Waldorf, la fondazione di nuove realtà scolastiche e per tutelarne l’identità, sono sorti vari organismi internazionali, tra cui “Die Freunde der Erziehungskunst Rudolf Steiner” (Gli amici dell’arte dell’educazione).

Questa Fondazione, con sede a Berlino, si interessa direttamente delle iniziative Steiner-Waldorf in tutto il mondo e da anni organizza scambi culturali e progetti di volontariato. Negli ultimi anni, in collaborazione con l’UNESCO, ha creato un’equipe medico-pedagogica di pronto intervento nelle zone di emergenza bellica per il recupero psico-fisico dei bambini esposti alle sofferenze della guerra. Di recente il governo tedesco ha avviato un imponente progetto di servizio civile, volontariato e scambio internazionale per i giovani; per la realizzazione di questo progetto si è appoggiato all’esperienza e alla comprovata capacità organizzativa della fondazione “Die Freunde der Erziehungskunst”.

A livello europeo opera un organismo di coordinamento tra le federazioni nazionali delle scuole Steiner-Waldorf: lo “European Council for Steiner-Waldorf Education” (ECSWE). Attualmente rappresenta le scuole Steiner-Waldorf in 22 paesi del continente.

Ha sede in Inghilterra e gestisce un ufficio a Bruxelles, le cui attività comprendono la presenza attiva in diversi gruppi di lavoro e piattaforme di consulenza per la Commissione Europea. Inoltre, lo ECSWE è chiamato a dare il suo apporto a conferenze, convegni e commissioni di ricerca pedagogica internazionali, istituiti dall’UE, dall’UNESCO o da altri enti riconosciuti a livello mondiale.

Lo ECSWE si adopera presso i governi nazionali e le istituzioni locali affinché vengano rese più attuali le politiche educative, in modo che si realizzi la direttiva europea per il pluralismo dell’offerta formativa in Europa, facilitando il pieno riconoscimento dei diversi indirizzi pedagogici.

Storia del movimento in Italia

In Italia la prima scuola Waldorf fu fondata a Milano alla fine degli anni ’40. Negli anni ’70 nacquero altre due scuole, a Roma e Oriago di Mira. Un impulso successivo, all’inizio degli anni ’90, portò alla fondazione di diverse scuole sul territorio nazionale: Como, Cittadella (PD), Torino, Sagrado (GO), Trento, Palermo, Gorizia, Manduria (TA), Merano (BZ), Bologna, Padova, Conegliano (TV) e una seconda scuola a Milano.

Attualmente, sono attive in Italia circa 65 scuole dell’infanzia, di cui 4 dedicate a bambini con meno di tre anni, 30 scuole del primo ciclo e 2 scuole superiori. Gli alunni sono circa 4000 e gli insegnanti intorno ai 500.

Attualmente in Italia sono attivi 8 i corsi biennali e triennali per la formazione degli insegnanti, di cui tre accreditati presso il MIUR come soggetti che offrono formazione e aggiornamento per gli insegnanti.

Nel 1992 fu fondata la Federazione delle Scuole Steiner-Waldorf in Italia, con il compito di coordinare il movimento delle scuole, di tutelarne l’identità, di sostenere la diffusione della pedagogia Steiner-Waldorf e di fungere come interlocutore diretto presso le istituzioni nazionali.

Il presente sito web utilizza cookie tecnici e di profilazione (propri e di terze parti) per migliorare l’esperienza di navigazione. Cliccando OK acconsente all’uso dei cookie. Se vuoLe sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicchi Cookie Policy. Se ha meno di 16 anni il Suo consenso è legittimo solo se autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale. Cookies Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi